close
COME FARE PERFOOD

Metti uno chef in cattedra

segreti in tavola

La mania dei cooking show: ricette e segreti in tavola.

Una nuova ed intrigante formula per unire intrattenimento e “buone forchette”.

Se il galateo ci suggerisce di rimanere in silenzio durante i pasti, contrariamente quando si cucina parlare è diventato d’obbligo!
Si avete capito bene, comunicare con executive chef, chef de cousine e commis  è diventato non solo un privilegio di chi indossa la toque blanche ma di tutti quelli che vogliono misurarsi in cucina ed imparare i trucchi del mestiere.

A facilitare l’incontro tra i guru dei fornelli e gli appassionati aumentano sempre più gli show cooking, lezioni a tema in cui lo chef si destreggia abilmente tra i fornelli raccontando al pubblico – e talvolta concedendo ghiotti assaggi –  tutti i segreti per stupire parenti e amici con piatti buoni da mangiare e belli da vedere, perché come si sa anche l’occhio vuole la sua parte.

Tanti e molteplici sono i cooking show in cui è possibile imbattersi tutti i giorni dell’anno. Ce n’è per tutti i gusti, è proprio il caso di dire!

Il tema della sessione viene scelto dallo chef chiamato a tenere la sua performance live e che pensa ad un menu facile da preparare anche a casa, che valorizzi prodotti bio e materie prime d’eccellenza.

Show cooking dedicati alla pasta (fresca, ripiena o farcita) al pesce, ai crostacei e ai frutti di mare, alla carne, alla pizza e ai prodotti da forno, show cooking che esaltano verdura e frutta stagionali, ma anche lezioni ed eventi dedicati a chi è affetto da particolari intolleranze alimentari e non per questo vuole rinunciare al piacere di mangiare con gusto.
Show cooking per pasticceri o cake design ed eventi dedicati alla cucina interazionale per chi va oltre ogni frontiera.

Numerose le location dov’è possibile prender parte ad eventi di cooking show, dai punti vendita alimentari, siano essi pastifici, pescherie, macellerie o pasticcerie ai negozi specializzati nella vendita di elettrodomestici, stoviglie ed attrezzature da cucina.

L’organizzazione di un evento di cucina in cucina, richiede un’organizzazione attenta e precisa e che non lasci nulla al caso.

La durata di ogni sessione varia dai 90 ai 120 minuti a seconda del menu da preparare, tempo in cui il cibo – in ogni sua declinazione – è protagonista assoluto.
Dalla storia del piatto alla sua preparazione condividendo ricette e svelando quelli che sono gli ingredienti che rendono un piatto unico nel gusto e nella preparazione, passando per i segreti per un impiattamento a prova di ristorante stellato.
Questo è quanto accade e che viene raccontato soddisfacendo curiosità e dubbi dei partecipanti tra un assaggio e un altro.

Un’originale occasione d’aggregazione perché – come è noto – buon cibo e vino d’accompagnamento sono un’accoppiata perfetta per ogni tipo di occasione.
La partecipazione a questo tipo di eventi, aperti a donne e uomini d’ogni età, può rivelarsi una vera sorpresa.
Si spalancano le porte per chi vuole indagare le proprie passioni o semplicemente concedersi l’opportunità di soddisfare il palato con degustazioni fuori menu.
Nuovi occasioni d’incontro per amici vecchi e nuovi. Sfide stimolanti per chi ama mettersi alla prova.
Queste le “succulente” sorprese che si celano dietro uno show cooking.

Un passatempo che unisce curiosità e passione che vuole valorizzare le abilità creative e manuali di chi ama avere le “mani in pasta”.

Il successo di questo tipo di eventi va a braccetto con la moda televisiva che vede fiorire la notorietà dei programmi TV in cui aspiranti cuochi si sfidano a suon di mattarello sottoponendosi al severo giudizio di chef pluristellati sperando di conquistarne i favori e di guadagnarsi un posto di rilievo tra i fuochi di prestigiosi ristoranti italiani ed esteri diretti dagli stessi giudici.

La partecipazione ad un cooking show può dunque essere un’esperienza estremamente formativa. L’aria che si respira è quella informale di una serata tra amici ma il contesto è estremamente professional.

La location in cui svolgere questo tipo di evento risulta essere un fattore determinante per il successo dello stesso; è necessario difatti avere a disposizione un grande spazio allestito con cucina professionale (meglio se in posizione centrale) con forni, frigoriferi e tutti gli strumenti e gli utensili utili alla preparazione di golosi manicaretti. Di eguale importanza la scelta del menu da preparare e proporre agli interessati, così come i costi e le modalità di partecipazione. Si va dagli show cooking gratuiti e a numero chiuso a quelli con iscrizione e quota di partecipazione.

Differenti le modalità di intervento del pubblico partecipante: alcuni cooking show prevedono la compartecipazione  degli interessati in qualità di spettatori/allievi, altri il coinvolgimento degli stessi in alcuni fasi della preparazione delle pietanze, altri ancora la partecipazione attiva degli iscritti che, indossano il grembiule e si mettono alla prova.
Una collaborazione vera e propria come accade nelle vere brigate di cucina e che si conclude il più delle volte degustando quello che è stato preparato.

Tags : chefcooking showshowcooking